AUSCHWITZ DEL RAPPORTO WITOLD PILECKI

Tradotto dal polacco per il “Facciamo rimpiangono le Witold Pilecki” ( “Przypomnijmy o Rotmistrzu”) l’iniziativa, da Jacek Kucharski

Così, mi aspettavo di descrivere i fatti nudi soltanto, come i miei colleghi vogliono. E ‘stato detto: “Quanto più strettamente si aderire a nulla, ma i fatti, mettendole in relazione, senza commenti, il più prezioso che sarà”. Quindi, cercherò … ma non erano di legno … per non dire della pietra (ma è sembrato che anche pietra avesse volte a sudare). A volte, tra i fatti di essere legati, inserirò il mio pensiero, per esprimere ciò che è stato sentito allora. Non credo che se si deve necessariamente diminuire il valore di ciò che deve essere scritto. Non siamo stati fatti di pietra – spesso ero geloso di esso – i nostri cuori battevano – spesso in gola, con alcuni pensavano tintinnio qualche parte, probabilmente nelle nostre teste, che ha pensato che a volte preso a fatica … Su di loro – l’aggiunta di alcuni sentimenti da di tanto in tanto – penso che è solo ora, quando la giusta immagine può essere reso.

Il 19 settembre 1940 – la seconda strada round-up a Varsavia. Diverse persone sono ancora in vita, che mi ha visto camminare da solo alle 6:00 del mattino e stare nel “cinque” organizzato di persone arrotondato per strada da uomini delle SS. Poi siamo stati caricati sui camion a Wilson Square e portato alla caserma di cavalleria. Al momento della registrazione dei nostri dati personali e togliendo tutti gli attrezzi a spigoli vivi (sotto la minaccia di abbattere se solo una lama di rasoio di sicurezza è stato trovato su nessuno più tardi) ci sono state effettuate in un maneggio, dove abbiamo alloggiato durante il 19 e 20 settembre.

Durante quei diversi giorni alcuni di noi potrebbe fare la conoscenza con un bastone di gomma cadere sulle loro teste. Tuttavia era nei limiti delle misure accettabili, per chi è abituato a tali modi di mantenere la legge da tutori dell’ordine. In quel momento alcune famiglie corrotto i loro cari libera, avendo pagato ingenti somme per SS-uomini. Nella notte abbiamo dormito tutti fianco a fianco sul terreno. Un grande riflettore posizionato all’ingresso accese il maneggio. SS-uomini con mitragliatrici erano disposti in quattro lati.

C’erano mille ottocento e diverse decine di noi. Io personalmente è stato sconvolto dalla passività della massa dei polacchi. Tutti coloro arrotondato divenne imbibito con una specie di psicosi della folla, che in quel momento si esprimeva in quella, che tutta la folla era simile a un gregge di pecore.

Ero ossessionato da una semplice idea: per agitare gli animi, per mescolare la massa a un’azione. Ho proposto al mio compagno Sławek Szpakowski (so che era in vita fino alla rivolta di Varsavia) un’azione comune nella notte: per ottenere la folla sotto il nostro controllo, per attaccare i posti, in cui il mio compito sarebbe – sulla mia strada per il WC – a “pennello contro” il riflettore e distruggerla. Ma lo scopo della mia presenza in questo ambiente era molto diverso, mentre la seconda opzione significherebbe accettare di cose molto più piccoli. In generale, ha considerato questa idea di essere fuori della sfera della fantasia.

[Trasporti]
Il 21 settembre la mattina siamo stati caricati sui camion e, accompagnato da motociclette di scorta con le mitragliatrici, siamo stati trasportati alla stazione ferroviaria ovest e caricato in beni-furgoni. A quanto pare, la calce era stato trasportato da quei furgoni prima, come l’intero piano era sparso con esso. I furgoni sono stati rinchiusi. Eravamo sul trasporto tutto il giorno. Né bevanda né cibo è stato dato. Dopo tutto, nessuno voleva mangiare. Abbiamo avuto po ‘di pane dato a noi il giorno precedente, che non sapevamo come mangiare e come valore. Noi desideravamo solo qualcosa da bere molto. Sotto l’influenza di shock, la calce si stava pulverulento. E ‘stato in aumento in aria, eccitato nostre narici e gola. Loro non ci hanno dato qualsiasi bevanda. Attraverso interstizi delle tavole con le quali le finestre erano inchiodate, abbiamo visto siamo stati trasportati da qualche parte in direzione di Częstochowa. Circa 22:00 il treno si fermò in un luogo e continuò la sua strada non di più. Urla, grida sono stati ascoltati, l’apertura di furgoni ferroviarie, abbaiare di cani.

Nei miei ricordi che chiamerei quel luogo nel momento in cui avevo fatto con tutto ciò che era esistito sulla Terra finora, e ha iniziato qualcosa che era probabilmente da qualche parte al di fuori di me. Io dico che non esercitare a me stesso di alcune parole strane, descrizioni. Al contrario – credo che non ho bisogno di esercitare me stesso per qualsiasi belle parole-suono, ma non essenziali. Così è stato. Non solo i calci di pistola di uomini delle SS ha colpito le nostre teste – qualcosa di più di loro ha colpito anche. Tutte le nostre idee sono stati cacciati fuori in un modo brutale, a cui le idee che avevamo conoscenza sulla Terra (a un certo ordine di cose, vale a dire la legge). Tutto ciò che si spense. Hanno cercato di colpirci più radicale. Per rompere noi mentalmente il più presto possibile.

Il ronzio e rumore di voci si stava avvicinando a poco a poco. Finalmente, la porta del nostro furgone è stato aperto con veemenza. Riflettori diretto in noi accecati.

– Heraus! rrraus! rrraus! – grida suonava fuori, mentre mozziconi di SS-uomini cadevano sulle spalle, schiene e teste dei miei colleghi.

Abbiamo dovuto atterrare fuori rapidamente. Balzai fuori e, in via eccezionale, non ho avuto alcun colpo di un calcio della pistola; mentre formando i nostri cinque mi è capitato di raggiungere il centro della colonna. Un pacchetto di SS-uomini erano battere, calci e facendo rumore incredibile “zu Fünfte!” I cani, impostato su di noi dai soldati ruffian, saltavano a chi si trovava nei bordi delle cinque. Accecato da riflettori, spinto, preso a calci, assalito da cani che sono impostati su di noi, siamo stati improvvisamente messo in queste condizioni, in cui dubito che qualcuno di noi era stato messo prima. Il più debole di noi sono stati disorientati a tal punto, che hanno formato un gruppo davvero sconsiderato.

Siamo stati guidati in avanti, verso un gruppo più ampio di luci concentrati. Sulla via uno di noi è stato ordinato di correre verso un polo a parte la strada e una raffica di mitragliatrice è stato lasciato fuori di lui in una sola volta. Ucciso. Dieci colleghi sono stati tirati fuori dalle nostre fila a caso e abbattuti sulla strada con l’uso di mitragliatrici, sotto “responsabilità in solido” per una “fuga”, che è stato organizzato dalle SS-uomini stessi. Tutte le undici persone venivano trascinati su cinghie ad una delle gambe di ciascuno di essi. I cani sono stati irritati dai cadaveri sanguinanti e sono stati fissati su di loro. Tutto ciò che è stato accompagnato da ridere e si fa beffe.

[Accoglienza e sistemazione – “in Hell”]
Ci hanno avvicinando il cancello in un recinto di filo, su cui una scritta: fu posta “Arbeit macht frei”. Più tardi abbiamo imparato a capirlo bene. Dietro la recinzione, edifici di mattoni erano disposti in fila fra loro c’era una vasta piazza. In piedi tra una fila di uomini delle SS, poco prima del cancello, abbiamo avuto più tranquilla per un po ‘. I cani sono stati tenuti fuori, c’è stato ordinato di vestire i nostri cinque. Qui ci sono stati contati scrupolosamente – con l’aggiunta, alla fine, dei cadaveri trascinati. L’elevata e in quel momento ancora single-linea di recinzione di filo spinato e il cancello pieno di uomini delle SS ha portato un aforisma cinese alla mia mente: “Sulla tua venuta in, pensa al tuo ritiro, poi sul coming out otterrete illeso “… un sorriso ironico sorto dentro di me e si placò … di quello che servirebbe qui?

Dietro i fili, il vasto quadrato, un’altra vista ci ha colpito. In qualche modo fantastico luce del riflettore strisciante su di noi da tutti i lati, alcuni pseudo-persone potrebbero essere visti. Con il loro comportamento, simile piuttosto di animali selvatici (qui di certo offendere gli animali – non v’è alcuna indicazione nella nostra lingua per queste creature). In strani abiti, a strisce, come quelli visti nel film sulla Sing-Sing, con alcuni ordini su nastri colorati (ho avuto una tale impressione alla luce tremolante), con i bastoni in mano, hanno assalito i nostri colleghi mentre ridendo ad alta voce. Battendo la testa, calci quelli steso a terra nelle loro reni e altri luoghi sensibili, saltando con gli stivali su petto e ventre – che infliggeva la morte con un qualche tipo di entusiasmo da incubo.

“Ah! Quindi siamo rinchiusi in un manicomio …”- un pensiero balenò dentro di me. – Che un mezzo atto! – Mi è stato ragionamento della categorie della Terra. Persone provenienti da una strada round-up – che è, anche secondo il parere dei tedeschi, non accusati di alcun senso di colpa nei confronti del Terzo Reich. Ci balenò nella mia mente alcune parole di Janek W., che mi aveva detto dopo la prima strada round-up (in agosto) a Varsavia. “Pooh! Vedete, le persone catturate in strada non sono accusati di alcun caso politico – questo è il modo più sicuro per entrare nel campo”. Come ingenuamente, laggiù a Varsavia, abbiamo affrontato la questione dei polacchi deportati nei campi. Nessun caso politico era necessario morire qui. Ogni primo venuto sarebbe stato ucciso a caso.

In principio, una domanda è stato gettato da un uomo a righe con un bastone: “Era bist du von Zivil?” Una risposta simile: sacerdote, giudice, avvocato, ha provocato pestaggio e la morte.

Davanti a me, un collega si trovava in un cinque, che, sulla questione gettato a lui con in parallelo afferrandolo per i vestiti sotto la gola, ha risposto: “Richter”. Un’idea fatale! In una mentre era a terra, picchiato e preso a calci.

Quindi, classi colte dovevano essere fatto via prima di tutto. Su questa osservazione ho cambiato idea un po ‘. Non erano pazzi erano qualche strumento mostruosa usato per uccidere i polacchi, che ha iniziato il suo compito dalle classi colte.

Eravamo terribilmente assetati. Pentole con alcune bevande erano appena consegnati. Le stesse persone, che ci aveva uccidendo, stavano distribuendo rotonda boccali di quella bevanda lungo le nostre fila, chiedendo: “Was bist du von Zivil” Abbiamo ottenuto che desiderava, cioè bevande bagnato, e citato alcune commercio di un lavoratore o di un artigiani. E quelle pseudo-persone, mentre battendo e ci calci, gridavano: … “hier ist KL Auschwitz – mein Lieber Mann!”

Abbiamo chiesto a vicenda, cosa volesse dire? Alcuni sapevano che qui era Oświęcim, ma per noi era solo il nome di una piccola città polacca – il parere mostruosa di quel campo non era avere abbastanza tempo per raggiungere Varsavia, e non era anche conosciuta in tutto il mondo. E ‘stato un po’ più tardi che questa parola ha fatto il sangue di persone a libertà di eseguire il freddo, continuava a prigionieri di Pawiak, Montelupi, Wiśnicz, Lublino svegli nella notte. Uno dei colleghi ci ha spiegato che eravamo dentro la caserma del 5 ° Squadrone di artiglieria a cavallo. – proprio vicino alla città di Oświęcim.

Siamo stati informati che eravamo una “Zugang” di gangster polacchi, che hanno assalito la quiete popolazione tedesca, e che avrebbe dovuto affrontare rigore che. Tutto, ciò che è arrivato al campo, ogni nuovo trasporti, è stato chiamato “Zugang”.

Nel frattempo, il record di presenze è stato da controllare, i nostri nomi dati da noi a Varsavia venivano a gridare, che deve essere risolta rapidamente e ad alta voce “Hier!” E ‘stato accompagnato da molte ragioni per vessazione e percosse. Dopo il check-up, siamo stati mandati alla magniloquenza chiamato “bagno”. In tal modo trasporti di persone rastrellati per le strade di Varsavia, presumibilmente per il lavoro in Germania, sono stati ricevuti, in modo tale ogni trasporto è stato ricevuto in primi mesi dopo la costituzione del campo di Oświęcim (14 giugno 1940).

Out of Darkness da qualche parte nel sopra (da sopra la cucina) il nostro macellaio Seidler ha parlato: “Che nessuno di voi pensa, lui potrà mai uscire vivo da qui … la vostra razione è calcolato in modo tale che vivrai per 6 settimane, chi vivrà più a lungo … vuol dire che ruba – sarà collocato nella Commando speciale – dove vivrai corto “ciò che è stato tradotto in polacco Władysław da Baworowski – un interprete di campo. Questo è stato lo scopo di causare collasso mentale il più velocemente possibile.

Abbiamo messo tutto il pane che abbiamo avuto in carriole e un “rollwaga” portato in piazza. Nessuno se ne pentì in quel momento – nessuno pensava di mangiare. Quante volte, in seguito, su un mero ricordo di che ha reso la nostra acqua bocche e ci ha fatto furioso. Diversi carriole più un rollwaga pieno di pane! – Che peccato, che era impossibile mangiare a sazietà, per il futuro.

Insieme ad un centinaio di altre persone che ho finalmente raggiunto la stanza da bagno ( ‘Baderaum”, blocco 19, vecchia numerazione). Qui abbiamo dato via tutto, in sacchetti, a cui sono stati legati rispettivi numeri. Qui i nostri peli della testa del corpo sono stati tagliati via e noi erano leggermente spruzzati con acqua quasi fredda. Ecco i miei due denti erano rotti fuori, per questo mi portava un tag record con il mio numero in mano invece che tra i denti, come è stato richiesto in quel giorno particolare dal capo stanza da bagno ( “Bademeister”). Ho avuto un colpo nelle mie mascelle con una canna pesante. Ho sputato fuori i miei due denti. Il sanguinamento è iniziata …

Da quel momento siamo diventati semplici numeri. Il nome ufficiale letta come segue: “Schutzhäftling kr … xy …” Ho indossato il numero 4859. Le sue due thirteens (fatti di centrale e le figure bordo) ha confermato i miei colleghi in una convinzione che sarei morta, ma sono stato molto contento di loro.

Ci hanno dato abiti a strisce bianco-blu, quelli denim, lo stesso come quelli, che ci aveva sconvolto così tanto nella notte. Era sera (22 settembre 1940). Molte cose divennero chiare ora. Le pseudo-persone indossavano bande gialle con iscrizione nera “capo” nel loro braccio sinistro, mentre al posto dei nastri medaglie colorati, come era sembrato a me nella notte, avevano sul petto, sul lato sinistro, un triangolo colorato , “winkel”, e sotto di essa, come se alla fine di un nastro, un piccolo numero nero collocato su un piccolo campione bianco.

I Winkels erano in cinque colori. delinquenti politici indossavano una rossa, i criminali – quelli verdi, quelli disprezzando lavoro nel Terzo Reich – quelli neri, Studenti Biblici – violetta, omosessuali – quelli rosa. Poli arrotondato in strada a Varsavia per lavoro in Germania, sono stati assegnati, a detta di tutti, Winkels rossi come delinquenti politici. Devo ammettere, che di tutti i colori rimanenti – questo mi adatto meglio.

Vestita in jeans a righe, senza tappi e calzini (mi è stata data calzini 8, mentre tappo il 15 dicembre), in scarpe di legno cadere i nostri piedi, ci hanno portato fuori in una piazza chiamata piazza appello nominale, e sono stati divisi in due metà. Alcuni sono andati in blocco 10, altri (noi) al blocco 17, il piano superiore. I prigionieri ( “Hàftlinge”) sono stati sistemati sia nel terreno e nei piani superiori dei singoli blocchi. Avevano una gestione separata e il personale amministrativo, al fine di creare un “blocco” autonomo. Per una distinzione – tutti i blocchi in piano superiore ha avuto la lettera “a” aggiunto al loro numero.

Così, siamo stati liberati per bloccare 17a, nelle mani del nostro Blockman Alois, in seguito chiamato il “Alois di sangue”. Era un tedesco, un comunista con winkel rosso – un degenerato, imprigionati in campi per circa sei anni; aveva l’abitudine di battere, la tortura, tormento, e uccidere più persone al giorno. Ha preso piacere in ordine e in disciplina militare, ha usato per condire le nostre fila battendo con una canna. “Il nostro blocco”, organizzato nella piazza di 10 righe, vestito da Alois che correva lungo le righe con la sua grande asta, potrebbe essere un esempio di vestire per il futuro.

Poi, la sera, correva attraverso i nostri file per la prima volta. Egli è stato la creazione di un nuovo blocco fuori di noi, i “zugangs”. Stava cercando, tra gente sconosciuta, alcuni uomini di mantenere l’ordine nel blocco. Il destino ha voluto che mi ha scelto, ha scelto Karol Świętorzecki (un ufficiale della riserva del 13 reggimento di cavalleria), Witold Różycki (non che Różycki della cattiva opinione, questo era un bravo ragazzo dalla strada Władysława a Varsavia) e molti altri. Ci ha presentato rapidamente in blocco, al piano superiore, noi ordiniamo alla linea in fila lungo il muro, di fare dietro-front e di piegarsi in avanti. Egli “ha battuto” Ognuno di noi cinque colpi per tutto il suo valore, nel luogo apparentemente assegnate a tale scopo. Abbiamo dovuto stringere i denti strettamente, in modo che nessuno avrebbe gemito uscire … L’esame è venuto fuori – come sembrava a me – bene. “La mente si sa come ha un sapore e la mente si opera tuoi bastoni in questo modo, mentre la cura della pulizia e dell’ordine nel blocco”.

In questo modo sono diventato supervisore camera ( “Stubendienst”), ma non per molto. Anche se abbiamo mantenuto un ordine esemplare e ordine, Alois non come le modalità che abbiamo provato a realizzarlo. Egli ci ha avvertito più volte, personalmente e attraverso Kazik (un fiducioso di Alois) e quando è stato di alcuna utilità, impazzì e sfrattato alcuni di noi nella zona del campo per tre giorni, parlando: “farvi assaggiare il lavoro nel campo e meglio apprezzare il tetto e la tranquillità che avete in blocco”. Sapevo che sempre meno numero di persone che tornò dal lavoro giorno per giorno – Sapevo che stavano “eliminati” in questo lavoro o in un altro, ma non fino a quel che dovevo imparare a mie spese, come una giornata di lavoro di un prigioniero ordinario nel campo sembrava. Tuttavia, tutti erano obbligati a lavorare. Solo le autorità di vigilanza stanza sono stati autorizzati a rimanere in blocchi.

[Condizioni di vita. Ordine del giorno. Quasi-alimentare. “Per andare ai fili”.]
Tutti noi abbiamo dormito fianco a fianco sul pavimento su materassi di paglia diffusione. Nel periodo iniziale non avevamo letti a tutti. La giornata è iniziata per tutti noi con un suono di gong, in estate alle 04:20, in inverno a 3:20. Su quel suono, che ha espresso un comando inesorabile – Siamo nati ai nostri piedi. Abbiamo ripiegato rapidamente le nostre coperte, facendo attenzione ad allineare i bordi. Il pagliericcio doveva essere realizzata ad un’estremità della stanza, dove “gli uomini materasso” ha preso al fine di metterla in un mucchio accatastati. La coperta è stata consegnata in uscita dalla stanza per la “coperta uomo”. Abbiamo finito di mettere sui nostri vestiti nel corridoio. Tutto ciò che è stato fatto in esecuzione, in fretta, ma poi la sanguinosa Alois, al grido di “Fenster auf!” Usato per scoppiare con il suo bastone nella sala, e si doveva fare in fretta a prendere il tuo posto in una lunga fila per la toilette. Nel periodo iniziale abbiamo avuto senza servizi igienici in blocchi. In serata abbiamo corso a diversi latrine, dove fino a duecento persone utilizzate per allineare in una coda. C’erano pochi posti. Un capo in piedi con una canna e contato fino a cinque – chiunque fosse tardi per alzarsi in tempo, la sua testa è stato picchiato con un bastone. Non sono pochi i detenuti è caduto nella fossa. Dalle latrine abbiamo fretta alle pompe, molti dei quali sono stati immessi sul quadrato (non c’erano bagni in blocchi nel periodo iniziale). Diverse migliaia di persone hanno dovuto lavarsi sotto le pompe. Certo, era impossibile. È costretto la strada per la pompa e prendere un po ‘d’acqua nel vostro dixy. Ma le gambe devono essere stati puliti in serata. supervisori di blocco sui loro controlli di tour in sera, quando il “supervisore stanza”, ha riferito il numero dei detenuti che si trovano nei materassi di paglia, controllato la pulizia delle gambe, che doveva essere messo fuori da sotto le coperte, in modo che il “sole” sarebbe visibile. Se una gamba non era sufficientemente pulita, o se il supervisore blocco voluto ritenere che sia tale – il delinquente è stato battuto su uno sgabello. Ha ricevuto da 10 a 20 colpi con un bastone.

E ‘stato uno dei modi per noi da fare per, effettuate sotto il velo di igiene. Proprio come è stato fatto per noi, la devastazione di organismo in latrine da azioni fatto in ritmo e per ordine, il mescolare nevralgico sfilacciamento alle pompe, la fretta mai durata e “Laufschritt”, applicato in tutto il mondo nel periodo iniziale della campo.

Dalla pompa, tutti correvano a parte, per il cosiddetto caffè o tè. Il liquido era caldo, lo ammetto, ha portato in vasi alle camere, ma imitato tali bevande inefficace. Un ordinario, prigioniero pianura vedeva senza zucchero a tutti. Ho notato che alcuni colleghi, che erano stati qui per diversi mesi, avevano visi bombati e le gambe. I medici poste dai mi ha detto che il motivo era un eccesso di liquidi. I reni o al cuore è rotto – un enorme sforzo dell’organismo dal lavoro fisico, con un consumo parallelo di quasi tutto in un liquido: caffè, tè, “AWO” e la zuppa! Ho deciso di rinunciare a liquidi di alcun vantaggio e di rispettare awo e zuppe.

In generale, si dovrebbe tenere i vostri capricci sotto controllo. Alcuni non volevano rassegnarsi liquidi caldi, a causa del freddo. Le cose erano peggio per quanto riguarda il fumo, come nel periodo iniziale della nostra permanenza nel campo, un prigioniero non aveva soldi, come non gli era permesso di scrivere una lettera alla volta. Attese per un lungo tempo per questo, e circa tre mesi era passato prima che una risposta è venuto in. Chi non era in grado di controllare se stesso e scambiato il pane per le sigarette, era già “scavando la propria tomba”. Sapevo che molti di tali quelli – tutti loro è andato dal consiglio.

Non c’erano tombe. Tutti i cadaveri sono stati bruciati in un forno crematorio di recente costruzione.

Quindi, non ho fretta per sbobba calde, altri spingevano la loro strada, dando così un motivo per essere picchiato e preso a calci.

Se un prigioniero con le gambe bombati è riuscito a cogliere un lavoro migliore e il cibo – ha recuperato, il suo moto ondoso è andato vicino, ma ascessi purulenti sorto sulle sue gambe, che scaricate un liquido fetido e talvolta flegmona, che ho visto per la prima volta solo qui. Evitando i liquidi, io ho protetto da quel successo.

Non ancora tutti erano riusciti a prendere i loro pendici calde, quando il supervisore stanza con il suo bastone svuotato la stanza, che deve essere stato rimesso a posto prima che l’appello nominale. Nel frattempo, i nostri pagliericci e coperte erano disposti, secondo un modo che caratterizzava quel blocco, come blocchi in concorrenza tra loro nella disposizione di quella “assestamenti” della nostra. Inoltre, il piano doveva essere lavato.

Il gong per la serata appello usato per suonare alle 5:45. Alle 6:00 tutti noi stavano in ranghi vestite (ogni blocco redatto in dieci ranghi, per rendere più facile il calcolo). Tutto doveva essere presente sul appello nominale. Quando è successo che qualcuno mancava – non perché era scappato, ma ad esempio, alcuni alle prime armi ingenuamente aveva nascosto, o che aveva appena dormito troppo e l’appello non corrispondeva al numero del campo – poi è stato cercato, trovato, trascinato alla piazza e quasi sempre uccisi in pubblico. A volte che mancava era un prigioniero, che si era impiccato da qualche parte in soffitta, o era semplicemente “andare ai fili” durante l’appello nominale – poi colpi di una guardia in una torre risuonò e il prigioniero cadde trafitto da proiettili. I prigionieri utilizzati per “andare ai fili” per lo più la sera – prima di una nuova giornata di loro tormenti. Prima che la notte, una pausa di diverse ore in angosce, si è verificato raramente. C’era un ordine ufficiale, vietando i colleghi per evitare i suicidi. Un prigioniero catturato “prevenzione” è andato al “bunker” per la punizione.

[Autorità del campo]
Tutte le autorità all’interno del campo erano composti esclusivamente da prigionieri. Inizialmente di tedeschi, in seguito, dei prigionieri di altre nazionalità ha cominciato ad arrampicarsi fino a tali posti. Il supervisore blocco (banda rossa con mentre scritta “Blockältester”, sul braccio destro) utilizzato per eliminare i prigionieri nei suoi blocchi da rigore e da bastone. È stato responsabile per il blocco, ma non aveva nulla in comune con il lavoro del detenuto. D’altra parte, un capo fatto per i prigionieri nel suo “commando” di lavoro e dal bastone, ed è stato responsabile per il lavoro del suo commando.

La massima autorità nel campo era di alto livello del campo ( “Lagerältester”). Inizialmente, ci sono stati due di loro: “Bruno” e “Leo” – prigionieri. Due cads, davanti al quale tutti tremavano di paura. Hanno usato per uccidere in piena vista di tutti i prigionieri, a volte da un colpo di un bastone o di pugno. Vero nome dell’ex – Bronisław Brodniewicz, di questi ultimi – Leon Wieczorek, due ex-polacchi in servizio tedesco … Vestita in modo diverso dagli altri, in lunghi stivali, pantaloni blu scuro, brevi cappotti e berretti, fascia nera con la scritta bianca su braccio sinistro, hanno creato un paio scuro, spesso usato per andare insieme.

Eppure non tutte le autorità all’interno del campo, reclutati dalla “gente da dietro i fili” spazzato la polvere prima di ogni uomo delle SS, hanno risposto alle sue domande non prima di aver preso i loro tappi off, mentre in piedi sull’attenti … Che un nulla un prigioniero ordinario era … autorità di uomini superiori in uniformi militari, gli uomini delle SS, vivevano al di fuori i fili, nelle caserme e nella città.

[Ordine del giorno. atrocità quotidiane. Lavoro. Erezione del crematorio]
Ho tornare al all’ordine del giorno nel campo.

L’appello nominale. Siamo scesi in ranghi indossata da bastone e dritto come un muro (dopo tutto, io hankered dopo le fila polacche ben vestiti fin dai tempi della guerra del 1939). Vis-a-vis a noi una visione macabra: fila del blocco 13 (vecchia numerazione) – SK ( “Straf-Kompanie”) si attesta, essere vestita dal supervisore blocco Ernst Krankemann utilizzando il suo metodo radicale – solo il suo coltello. In quel tempo tutti gli ebrei, sacerdoti e alcuni polacchi con i casi comprovati entrarono nella SK. Krankemann era in dovere di fare via i prigionieri assegnati a lui quasi ogni giorno, il più rapidamente possibile; questo dovere corrisponde alla natura di quell’uomo. Se qualcuno sconsideratamente spinto in avanti per diversi centimetri, Krankenmann lo ha pugnalato con il coltello che portava sotto i baffi. Chiunque da eccessiva prudenza spinto indietro un po ‘troppo, ha ricevuto, dal macellaio che corre lungo i ranghi, una pugnalata suoi reni. La vista di un uomo che cade, calci o geme, fatta Krankemann folle. Saltò sul petto, preso a calci i suoi reni, organi sessuali, lo ha eliminato il più velocemente possibile. Su questo punto di vista egli ha pervaso come da corrente elettrica.

Poi, tra i polacchi in piedi braccio in braccio, un pensiero è stato sentito, eravamo tutti uniti dalla nostra rabbia, il nostro desiderio di vendetta. Ora mi sentivo di essere in un ambiente perfettamente pronto per iniziare il mio lavoro, e ho scoperto in me un sostituto di gioia … Tra poco ero terrorizzata se fossi sano di mente – la gioia qui – questo è stato probabilmente folle … Dopo tutto quello che ho sentito la gioia – prima di tutto per questo motivo ho voluto iniziare il mio lavoro, quindi non ho ottenuto nella disperazione. E ‘stato un momento di una svolta radicale nella mia vita mentale. In una malattia si sarebbe chiamato: la crisi era felicemente andato.

Per il momento, si doveva combattere con grande sforzo per la sopravvivenza.

Un gong dopo un appello significava: “formieren Arbeitskommando!” Su tale segnale tutto si precipitò ad alcuni commandos vale a dire a quei gruppi di lavoro, che sembrava essere migliori. In quei tempi non c’era ancora alcune assegnazioni caos per quanto riguarda (non come più tardi, quando tutti andavano tranquillamente a quel commando, a cui era stato assegnato come un numero). I prigionieri stavano correndo in diverse direzioni, i loro modi attraversando, di cui capos, supervisori di blocco e uomini delle SS fatto uso battendo l’esecuzione o ribaltando le persone con i loro bastoni, li inciampare, spingendo, li calci nei luoghi più sensibili.

Evicted all’area campo da Alois, ho lavorato da una carriola, trasportando ghiaia. Semplicemente, come io non so dove stare in piedi e non aveva commando favorita, ho preso posto in uno dei cinque di qualche centinaio, che è stato portato in quel lavoro. Principalmente i colleghi di Varsavia hanno lavorato qui. “I numeri” più vecchio di noi, cioè coloro che erano stati imprigionati più di noi, quelli che erano riusciti a sopravvivere fino ad ora – che avevano già preso “posizioni” più conveniente. Noi – da Warsaw – hanno fatto in massa da vari tipi di lavoro, a volte trasportando ghiaia da una fossa sia scavata in un altro, riempire, e viceversa. Mi è capitato di essere collocato tra coloro, che ha trasportato la ghiaia necessaria per completare la costruzione di un forno crematorio.

Stavamo costruendo il crematorio per noi stessi. Ponteggi intorno al camino saliva sempre più in alto. Con la vostra carriola di rotella, riempito da “vorarbeiters” – leccapiedi implacabili per noi, si doveva muoversi rapidamente e, mentre sulle tavole di legno più lontano, a spingere la carriola in esecuzione. Ogni 15-20 passi sorgeva un capo con un bastone e – mentre thrashing i prigionieri in esecuzione – gridò “Laufschritt!” In salita ti ha spinto lentamente la carriola. Con una carriola vuota, il “Laufschritt” era obbligatorio lungo tutto il percorso. Qui, i muscoli, abilità e gli occhi gareggiato nella vostra lotta per la vita. Si dovrebbe avere avuto molta forza per spingere la carriola, si avrebbe dovuto sapere come mantenere sulla tavola di legno, si dovrebbe avere visto e scelto il momento giusto per mettere in pausa il vostro lavoro per riprendere fiato nei polmoni stanchi. E ‘stato qui che ho visto come molti di noi – di persone istruite – erano in grado di andare d’accordo, nelle condizioni spietati pesanti. Sì, poi abbiamo subito una selezione difficile.

Sport e ginnastica avevo esercitato in precedenza, erano di grande utilità per me. Un uomo colto, che stava guardando intorno impotente e alla ricerca di indulgenza o di un aiuto da nessuno, come se la richiesta è per questo motivo era un avvocato o di un ingegnere, sempre di fronte un bastone duro. Ecco alcuni dotti e panciuto avvocato o il proprietario ha spinto il suo carriola così incompetente, è caduto giù dal bordo nella sabbia e non è riuscito a sollevarlo. C’è un professore impotente di occhiali o di un anziano signore ha presentato un altro tipo di una visione deplorevole. Tutti coloro che non erano in forma per quel lavoro o esaurito la loro forza durante l’esecuzione con la carriola, sono stati picchiati, e in caso di una caduta – sono stati uccisi da un bastone o di avvio. E ‘stato in questi momenti di aver ucciso un altro prigioniero quando, come un vero animale, rimase per alcuni minuti, ha preso il respiro nei polmoni ampiamente in movimento, in qualche modo bilanciato il ritmo del tuo cuore batteva forte.

Un gong per la cena, accolto con gioia da tutti, sembrava quindi nel campo alle 11:20. Tra le 11:30 e le 12:00 si è tenuta il mezzogiorno appello nominale – nella maggior parte dei casi abbastanza rapidamente. Dal 12:00 fino a 13:00 c’è stato il tempo assegnato per la cena. Dopo cena un gong convocato di nuovo a “Arbeitskommando” ei tormenti sono proseguite fino a quando un gong per la sera per appello nominale.

Il terzo giorno del mio lavoro “sulla carriola”, dopo cena, mi sembrava che non sarei in grado di vivere fino al gong. Ero già molto stanco e ho capito che quando quelli più deboli di me di essere ucciso, venuto a mancare, allora il mio turno sarebbe venuto. Sanguinosa Alois, che il nostro lavoro in blocchi adatti in materia di ordine e ordine, dopo i tre giorni di penali nel campo, condiscendenza ci ha accolto al blocco di nuovo, dicendo: “Ora si sa che cosa il lavoro nel campo significa – – & gt; passt auf & lt!; il vostro lavoro nel blocco, che non si sarebbe sfrattare al campo per sempre”.

Per quanto riguarda me, ben presto messo la sua minaccia in atto. Io non applicare i metodi richiesti da lui e suggerite da Kazik, e sono stato licenziato schiantarsi fuori dal blocco, che descriverò di seguito.